Santo e Grande Sinodo della Chiesa Ortodossa

Alla fine del Santo e Grande Sinodo della Chiesa Ortodossa è stato pubblicato un messaggio
al popolo Ortodosso e ad ogni uomo di buona volontà
In primo luogo vi si sottolinea l’importanza dell’unità all’interno della Chiesa Ortodossa stessa, sottolineando:
"... La Chiesa Ortodossa manifesta l’unità e la sua cattolicità in Concilio. La sinodalità anima la organizzazione, il modo con cui si prendono le decisioni e viene stabilito il suo cammino. 
Le Chiese Ortodosse Autocefale non costituiscono una federazione di Chiese ma la Chiesa Una, Santa, Cattolica e Apostolica. Ogni Chiesa locale, che offre la Divina Eucarestia è la presenza in un luogo della rivelazione della Chiesa Una, Santa, Cattolica e Apostolica. ...”
Secondo punto è il dialogo con le altre Chiese cristiane. Questo è un gesto di apertura e affidabilità molto importante per la prosecuzione del lavoro in campo ecumenico. Citiamo quindi qui di seguito alcuni passi del testo:
"Partecipando alla Divina Eucarestia e pregando per l’ecumene, abbiamo bisogno di continuare la liturgia dopo la Divina Liturgia e di dare la testimonianza della fede ai vicini e lontani, in accordo con il sapiente comandamento del Signore prima della sua Ascensione: “E mi sarete testimoni a Gerusalemme ed in tutta la Giudea e la Samaria e fino agli estremi confini della terra” (Atti1, 8). La rievangelizzazione del popolo di Dio nelle attuali società secolarizzate e la evangelizzazione di quelle che ancora non hanno conosciuto il Cristo, costituiscono una necessità costante della Chiesa.
La nostra Chiesa, rispondendo al bisogno di testimoniare la verità e la sua fede apostolica, dà grande significato al dialogo principalmente con i Cristiani non Ortodossi. . ...”
Preghiamo lo Spirito Santo perché ci conduca passo passo sul cammino verso l’unità visibile di tutte le Chiese cristiane e ci doni la costanza, la pazienza, la fiducia e la speranza necessarie.
Trovate Il testo completo del Messaggio cliccando qui.